L’Angelo di Monteverde: un “best seller” globale, sempre più “social”

Fin dalla sua comparsa sulla tomba Oneto nel Cimitero Monumentale di Staglieno, nel 1882, l’Angelo del Giudizio realizzato da Giulio Monteverde (Bistagno AL 1837 – Roma 1917) ha suscitato il grandissimo interesse dei visitatori e dei committenti dell’epoca.

L’invenzione di questo nuovo modello iconografico di angelo della morte fu talmente riuscita che lo scultore scelse la stessa statua per il proprio monumento funebre nel Cimitero del Verano di Roma.

Nell’ambito dei suoi studi sulla circolazione internazionale dei modelli della scultura italiana ottocentesca, Franco Sborgi rilevò fra i primi il successo globale di questa figura d’angelo ambigua e perturbante. Mentre gli studi su questo filone di ricerca venivano portati avanti in Europa come in America, la vigilia di Natale del 2012 Mauro Felicori (fondatore dell’ASCE Association of Significant Cemeteries of Europe) volle sperimentare l’utilità del più celebre social network nella ricerca storico-artistica. E’ nato così il Gruppo Facebook dell’Angelo di Monteverde che oggi riunisce 349 utenti  e che costituisce il più aggiornato strumento di mappatura delle copie di questo monumento diffuse in tutto il mondo.  L.B.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...